martedì 6 ottobre 2015

Premio Passione Verde IV edizione e Oritcolario 2015

Giovedi mattina alle 6.30 ho aperto il portone di casa alle 12.30 ero a Como un bellissimo viaggio in treno che erano anni che non usavo come mezzo di trasporto per lunghe tratte .Prendere il treno è piacevole si possono usare i web device come tablet ,pc,telefonini ..sempre connessi anche via wi.fi gratuita offerta dal gestore della linea,io non mi sono connesso alla wi.fi ma anche in galleria c era quasi sempre segnale buono per rimanere connessi ..ho letto un po un libro in edizione elettronica ,visto le foto  ,telefonato ,letto e commentato sui social ascoltato musica da you tube,insomma una figata!!sull aereo tutto cio non è possibile e poi gli aeroporti stanno in culo alla luna mentre mentre ero a Milano porta Garibaldi tra una coincidenza per un altro treno ,ho visto i nuovi grattacieli appena realizzati e in particolare ho trovato bellissimo quello con il bosco verticale  !peccato piovesse e non ho le foto alle 15 eravamo gia con la mia presentratrice Elvira Imbellone ad Orticolario ,subito wow un emozione incredibile ,la mostra era perfetta eravamo tra i primi ad entrare le installazioni erano bellissime..entriamo incontro (finalmente) Annamaria Cammarano ,colei che ha istituito il premio Passione Verde giunto alla quarta edizione ,premio che riconosce a giardinieri non professionali la propria capacita nel sviluppare una conoscenza specifica o come Ida Lonati Frati che ha trasformato una discarica scoscesa in un bellissimo giardino a lei è andato il premio per la dedizione durata 40 anni tanto ci ha messo a fare e mantenere questo giardino .Poi è toccato a me premio per la collezione di aceri e per i miei 18 anni di lavoro e ricerca continua di nuove specie e varieta in tutto il mondo .IL premio ad Emilia Esposito per la sua grandissima conoscenza delle orchidee e per il suo impegno con l AMAO http://www.amaoorchidee.it/  bravissima,il sindaco di Cernobbio presente per tutta la durata della conferenza che ha avuto un suo momento culturale con una lezione sulla famiglia Rota giardinieri piemontesi elevati al rango di architetti del paesaggio da Re Carlo Alberto ,tenuta dalla professoressa Elena Accati.Finito il premio liberi di goderci la mostra ,prima un aperitivo offerto da Orticolario nella persona di Moritz Mantero che è stato presente al premio onorandoci della sua presenza nonostante fosse cercato da tutti! dopo un giro per il parco di Villa Erba a goderci le installazioni di fiori e piante ,eccoci proiettati nella serata evento di Gardenia dove ho incontrato il mito l architetto Paolo Pejrone e la grande Cristiana Mazzuchelli con la quale sono connesso su facebook e che da anni leggo su Gardenia .Un grazie particolare va Ad Eraldo Antonini ,che oltre ad essere  l editor della rivista Giardini ha coadiuvato in questo caso dimotrando la squisita persona che è Annamaria nella riuscita dell evento .Usciti dalla mostra la cena in un locale di tendenza stile loft di Como con gli amici di sempre tra i quali la mitica Lucilla Zanazzi che mi ha consegnato il premio ,siamo amici sinceri ericevere il premio da lei  mi ha emozionato tanto!Dopo una notte quasi insonne per l emozioni provate in un attimo erano le 7.00sono sceso e dopo abbondante colazione siamo tornati a goderci Orticolario come semplici visistatori  e sopratutto acquirenti !!!anche se il mio bottino conta una sola ortensia "Hot Chocolate" per via che non potevo portare molto bagaglio  (e qui mi è mancata tantissimo l automobile) peccatto perchè c erano tante chicce botaniche !un capitolo a parte è quello della visita a Villa Erba ,bellissima insertita perfettamente in quel luogo unico al mondo che è il lago di Como ,dimora storica di Luchino Visconti e vista mozziafiato dai terrazzi ,come tutti i romani ho la fissa per terrazzi e balconi e quindi sfoggiando una sicurezza mondana e aria indifferente visto il fermento per un congresso ho aperto le finestre e mi sono affacciato dalle terrazze e fotografato la mostra da un posto esclusivo come sempre dovrebbe fare un fotografo ,trovare un punto inusuale .la galleria fotografica in onore al blog si apre con  un Acer palmatum dissectum grandissimo!